Cao Guo Jiu - Il Fratello dell'Imperatrice
Stampa

 Con in testa il potĂ©ou o pettinatura deĂ­ mandarini, con un corno dietro e alette laterali, Cao è il patrono degli attori e di tutti coloro che esercitano la professione teatrale. Ha in mano delle nacchere (il suo attributo principale), ma talvolta anche uno scacciamosche. Prima di ritirarsi tra i monti, sembra che sia stato ministro della dinastia Song: era inoltre legato alla famiglia imperiale (XI secolo), come fratello dell’imperatrice Cao Hu. Può anche venir rappresentato vestito sfarzosamente con la doppia cintura degli “habitué” della corte imperiale. Talvolta ha anche in mano la sua tavoletta di ammissione alla Corte. Fu scelto e reso immortale dagli altri Sette che occupavano sette delle otto grotte della Sfere Superiori, ed erano alla ricerca di un ottavo compagno meritevole. Era fuggito e diventato eremita per evitare la vergogna di avere un fratello assassino. Si copriva la testa ai piedi della piante selvatiche. I due primi Immortali che incontrò gli proposero ben presto di accoglierlo nella loro cerchĂ­a e gli comunicarono la ricetta dell'immortalitĂ . Poco dopo fu cooptato da tutti gli altri Immortali.

 

Prossimi appuntamenti

Carbonia: Via Roma (sopra io bimbo)

   Tai Qi Quan: mercoledì e venerdì ore 19:00
   Gong Fu: mercoledì e venerdì ore 20:00